Manifesto dei Bisogni e dei Diritti delle pazienti di Tumore Ovarico – Home – Acto Onlus – Alleanza contro il tumore ovarico

Manifesto # OVUM 21-2021 l’anno delle donne con cancro ovarico Feb 12, 2021 / azioni e campagne, Notizie, Brochure sul cancro, tumori dipendenti da BRCA, cellule tumorali ginecologiche esperti esperti, diagnostica molecolare moderna e metodi di trattamento affidabili e conformi ai requisiti europei: questi sono i componenti necessari per migliorare la qualità e l’aspettativa di vita delle persone che combattono con cancro ovarico. Non si può più ritardare con il loro pieno utilizzo, in particolare se stiamo parlando di uno dei tumori mortali peggiori nelle femmine.

La coincidenza di tempo, persone dedicate

E dispositivi dà speranza per i cambiamenti tanto attesi. # Koalicjadłażycja rivela l’azione # Ovarion21 year 2021 anno di donne con cellule tumorali ovariche!. Statement Of Belief # OVARIE 21 # Coalizionela vita di individui con una mutazione nei geni BRCA, combinando professionisti impressionanti, aziende di persone e culture scientifiche, è stata sviluppata per soddisfare le difficoltà che le donne che hanno ascoltato la diagnosi medica: le cellule tumorali ovariche affrontano. L’unione ha deciso di rilanciare i suoi sforzi, a cominciare dall’iniziativa della politica per i cittadini. “Quest’anno in Oncologia può venire da donne-donne forti, resistenti e implacabili le cui vite sono effettivamente entrate in preoccupazione. Pernottamento. Perché è così che colpisce questo avversario disuguale: il cancro ovarico. La dichiarazione di credenza è un insieme di postulati concreti che possono essere implementati nel prossimo futuro.

Nelle cellule tumorali ovariche, il tempo è particolarmente importante, a causa del fatto che la mancanza di tecniche di test efficienti suggerisce che di solito lo identifichiamo troppo tardi confesses confessa il prof. Mariusz Bidziński, consulente nazionale nel settore della ginecologia oncologica. Il manifesto # Ovum 21 articola chiaramente le proposte della # Coalitionfor Life necessarie per modificare correttamente il processo di trattamento delle cellule tumorali ovariche e aumentare la qualità della vita dei pazienti. La diagnostica molecolare dovrebbe essere disponibile per ogni individuo utilizzando un dispositivo diagnostico ottimale. Inoltre, è estremamente importante migliorare la qualità e la disponibilità di una terapia estesa possibile attraverso la creazione di centri specializzati e dettagliati per il trattamento delle cellule tumorali ovariche.–

Quello che abbiamo la capacità

Di ottenere ora nelle cellule tumorali ovariche ottiene sul lato del trattamento, a causa del fatto che non abbiamo ancora gli strumenti per quanto riguarda l’evitamento o la diagnosi precoce, quindi le possibilità di migliorare la percentuale di individui identificati con cellule tumorali ovariche di basso grado sono molto poche. La centralizzazione e la completezza della terapia di questo cancro e la creazione di cosiddette reti oncologiche sono molto essenziali qui, che daranno accesso a programmi di guarigione e diagnosi adeguate, compresi studi di ricerca che confermano il carico genetico-mutazioni nei geni BRCA1/2. Le mutazioni dovrebbero essere individuate in tutte le persone con cancro ovarico, a causa del fatto che, come ci ha dimostrato l’esperienza di lavorare con le persone more più del 50% degli individui non ha nulla di difficile nel loro pedigree, eppure sono fornitori di servizi di mutazioni describes descrive Radosław Mudry, PhD. VEDI DI PIÙ: CELLULE TUMORALI DIPENDENTI DA BRCA COME AUMENTARE I RISULTATI FINALI DELLA TERAPIA DEL CANCRO OVARICO?

Le cellule tumorali ovariche sono conosciute per la loro disonestà. Sfortunatamente, il più delle volte dalla mancanza di sintomi si trova in una fase innovativa della malattia, quando è difficile prevenire le regressioni della condizione. Quando ci sono ricadute, stiamo parlando di una condizione incurabile. Ogni successiva ricaduta riduce drasticamente l’aspettativa di vita delle persone. Ecco perché è così importante sfruttare al meglio il momento della remissione della condizione e la prima fase possibile per utilizzare in modo efficiente, in base ai requisiti europei, il trattamento maximum la massima citoriduzione e la corrispondente terapia farmacologica. Nei pazienti con carcinoma ovarico BRCA-dipendente, è possibile la terapia di mantenimento con prevenzioni PARP, grazie alla quale praticamente il cinquanta per cento delle persone appena rilevate (48,3%) resiste senza sviluppo per 5 anni, che dipende da 3,5 anni molto più a lungo rispetto all’attuale mancanza di trattamento di mantenimento.

Per le donne malate

Questa è una sostanziale estensione della vita, perché implica che vivono libere dalla condizione per 3,5 anni in più in relazione alla mancanza di questa terapia. Purtroppo, la terapia di mantenimento non è attualmente utilizzato in Polonia, a causa di limitazioni di rimborso. – Metodi efficaci di trattamento delle donne sono già a portata di mano. Tuttavia, siamo stati in attesa di farmaci innovativi nella prima linea per un lungo periodo di tempo. Il nostro team ritiene che i funzionari del Ministero della Salute apprezzino il valore di questa innovazione curativa e prenderanno la decisione ideale. Dopo tutto, l’utilizzo di metodi di trattamento basati sui requisiti europei nella fase più precoce possibile della malattia è solo una delle regole standard dell’oncologia.

Moderna admits ammette Elżbieta Kozik, Capo di Stato dell’Associazione Movimento sociale delle Amazzoni polacche. La politica, che è stato effettivamente redatto da rappresentanti delle singole organizzazioni e anche gli esperti, è inoltre un attirare il pubblico a sostenere i cambiamenti raccomandati. “In questo momento abbiamo davvero l’opportunità di vincere una vita più lunga. Di conseguenza, non rimandare e sostenere questi cambiamenti oggi aderendo alla nostra campagna di motivazione. Condividi la nostra politica, apponi una foto con un aspetto blu-verde (blu-verde è il colore delle cellule tumorali ovariche) spiegato dagli hashtag #KoalicjaDlaZycia e #ovarian 21. Lascia che il web diventi turchese-incoraggia Barbara Górska-Presidente dell’organizzazione heaven Butterfly:

Lascia un commento